Scoiattoli e Marmotte - dai 3 ai 6 anni

Dai 3 ai 6 anni L’Asilo “Ai Caduti” di Pedavena accoglie i bambini in due classi eterogenee, le Marmotte e gli Scoiattoli.

I piccoli, i medi e i grandi si integrano insieme nella loro classe. Giocando imparano a stare insieme, il grande impara a prendersi cura del piccolo e a riconoscere che c’è un’altro oltre a se, si sente vestito dall’importanza dell’insegnante perché deve avere un atteggiamento di cura nei confronti del più piccolo.
Il piccolo impara la vita di comunità, ad inserirsi in un gruppo più grande, ad uscire dal suo egocentrismo (caratteristico della sua età). Imita il grande, lo prende come riferimento.
Tutto il gruppo impara che c’è un momento che l’insegnate deve dedicare a tutti in modo diverso (es. seguire le attività diversificate per età) e momenti in cui l’insegnante è dedicata al bisogno del singolo.

Ogni classe è seguita dall’insegnate di sezione appoggiata dall’assistente.

Una palestra di vita

Le classi miste nella Scuola dell'Infanzia sono costituite da bambini di età differente (dai 3 ai 6 anni) che seguono un percorso guidato dal medesimo insegnante ma differenziato in base al grado di maturazione, cognizione ed abilità.

Ciascun bambino infatti acquisisce le proprie conoscenze e competenze seguendo un ritmo individuale e non sempre lineare ma, grazie alla relazione con compagni di età diversa, egli ha l'opportunità di crescere e maturare un "senso sociale" che gli permette maggiore empatia, maggiore capacità di ascolto, maggiore collaborazione e maggior aiuto reciproco (M.Montessori).

Il far parte di una classe mista permette al bambino di sollecitare la "zona di sviluppo prossimale" e quindi di sviluppare le sue capacità di crescita e maturazione, rispettando i ritmi individuali di apprendimento (Vygotskij). I compagni più grandi e/o più abili in determinate circostanze, fungono da miccia capace di innescare e accrescere il potenziale personale di ciascun bambino.

L'essere inserito in classi miste inoltre favorisce una maggior crescita cognitiva ed emotiva grazie al ruolo del compagni più grandi che stimolano e supportano i più piccoli (Meltzer), vengono favorite inoltre le capacità pro-sociali (Katz, Evangelou e Hartman) e il bambino diventa maggiormente in grado di entrare in empatia, ascoltare l'altro e collaborare.

Le classi miste quindi, pur richiedendo uno sforzo maggiore alle insegnati per riuscire a garantire attività idonee al gruppo eterogeneo, fungono da vera e propria palestra di vita garantendo al bambino l'apprendimento sociale (Vygostkij).